ISE/ISEE

Documenti necessari alla compilazione

Di seguito si possono trovare gli elenchi dei documenti necessari alla compilazione in italiano e in lingua straniera, e i documenti che servono a chi manda un delegato che non fa parte del suo nucleo familiare e non ha alcun vincolo di parentela con il dichiarante:

In quest’ ultimo caso è necessario portare:

DELEGA ALLA PRESENTAZIONE DEI DATI

1 MODELLO DI DICHIARAZIONE FIRMATO DAL DELEGANTE

1 FOGLIO ALLEGATO PER OGNI PERSONA CHE COMPARE NELL’ISEE (firmato dal dichiarante)

Elenco documenti ISEE 2016

Delega presentazione dati

 

CHE COS’E’ L’ISEE?

L’ISE (indicatore della situazione economica) e l’ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) sono due parametri che consentono di “misurare”e confrontare tra loro la situazione economica di famiglie differenti per composizione anagrafica e per reddito.

Questi valori vengono utilizzati da Enti e istituzioni per stabilire il diritto d’accesso alle prestazioni sociali agevolate e alle riduzioni tariffarie su servizi di pubblica utilità.

Per determinare gli indicatori ISE/ISEE il contribuente deve compilare la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica), nella quale vengono esposti analiticamente i dati reddituali e patrimoniali di tutti i componenti del nucleo familiare.

La DSU si può compilare in qualsiasi momento, vale per tutti i membri del nucleo familiare (indipendentemente da chi la sottoscrive) e scade dopo un anno dalla sua sottoscrizione.

Pure in presenza di una DSU e un calcolo ISEE validi, tuttavia, il contribuente ha il diritto di presentare una nuova DSU per far  valere eventuali mutamenti nella condizione anagrafica, patrimoniale o reddituale del proprio nucleo familiare; anche gli Enti richiedenti possono chiedere un calcolo aggiornato qualora i dati reddituali esposti nella DSU non fossero relativi all’anno immediatamente precedente e qualora fossero intervenuti cambiamenti nella composizione del nucleo.

Ogni nuovo ISE/ISEE annulla quello precedente.

 

COME PRESENTARE UN ISEE           

La D.S.U. è un’autocertificazione , ma la sua compilazione può risultare abbastanza complessa: per questo motivo è consigliabile rivolgersi al CAF ACLI, che, tramite le Società ACLI SERVICE dislocate sul territorio nazionale, presta un servizio gratuito di assistenza alla compilazione.

L’operatore elaborerà il calcolo sulla base dei documenti esibiti dal contribuente e al termine della compilazione rilascerà un’attestazione ISEE/ISEE e l’impegno a trasmettere la stessa alla banca dati INPS entro 10 giorni dalla sottoscrizione.

In assenza del dichiarante o di uno dei membri del suo nucleo familiare, la DSU può essere sottoscritta esclusivamente da un parente entro il 3° grado o affine entro il 2°.In tutti gli altri casi la DSU già compilata e firmata dal dichiarante può essere consegnata al CAF per la trasmissione all’INPS da una terza persona munita di delega.

Si ricorda che il dichiarante dovrà sottoscrivere tanti fogli allegati quanti sono  i componenti del nucleo familiare.

 

LE PRINCIPALI PRESTAZIONI COLLEGATE ALL’ISEE

 La dichiarazione  compilata presso i nostri uffici e il calcolo ISE/ISEE rilasciato  potranno  essere utilizzati nel periodo di validità (un anno dalla sottoscrizione)  da ogni componente del nucleo familiare per l’accesso alle prestazioni agevolate, attivate dagli enti pubblico Tra le principali prestazioni ci sono:

  • Assegno di maternità;
  • Assegno per il nucleo;
  • Prestazioni scolastiche (borse di studio, libri di testo, mense, etc…)
  • Servizi di pubblica utilità (riduzioni su Canone Telecom, luce, gas,Tarsu…)
  • Tariffe ed accesso agli asili nido
  • Social Card
  • Prestazioni economico-assistenziali a carico dei Comuni
  • Diritto allo studio universitario (posti alloggio, borse di studio)

La Società Acli Service Bologna srl opera in convenzione con

ACER-Bologna: per la rilevazione dei redditi degli inquilini degli alloggi ERP e l’invio della busta contenente la documentazione richiesta dall’Acer.

ER-GO: per la compilazione e l’invio delle domande di borsa di studio e posto alloggio per gli studenti delle Università di Bologna, Modena e Reggio Emilia, Parma e Ferrara.

L’INPS, con la circolare n.118 del 3/09/2010, ha precisato che  nel caso in cui venga accertata la discordanza dei dati esposti nell’ISEE con i dati reddituali e patrimoniali accertati dall’Amministrazione Finanziaria, saranno erogate sanzioni di 500 a 5000 Euro. Chiaramente le sanzioni saranno emesse nei confronti di coloro che abbiano usufruito di prestazioni sociali agevolate, il cui importo dovrà essere restituito.

Per maggiori informazioni leggi la circolare INS n. 118 del 03/09/2010

IL CAF NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITA’ IN MERITO A QUANTO AUTODICHIARATO DA CHI SOTTOSCRIVE LA DSU.