Nasce “Cinno”, la mascotte delle Acli per le giovani famiglie

Nasce “Cinno”, un orsetto per il futuro dei nuovi cittadini di Bologna

Dagli anni Settanta ad oggi le nascite a Bologna sono dimezzate. Gli over 80 sono invece raddoppiati. Parimenti, la fascia d’età 15-29 ha subito un brusco calo, così come quelle intermedie, dell’età adulta. È il ritratto di una città che invecchia e le politiche del “bonus”, che vengono messe in campo a livello nazionale per incentivare la nascita di nuove famiglie, si rivelano inefficaci. Le Acli da tempo sostengono che sia necessario un cambiamento culturale nel supporto alla genitorialità, mostrando la bellezza del “fare famiglia”, prima delle fatiche e dei sacrifici.

Si sa che pagare le tasse non è un momento piacevole nella vita del cittadino. Il Caf Acli, tuttavia, cerca di sostenere le famiglie anche in questo frangente, cercando di indirizzarle tra i meandri delle politiche fiscali del nostro Paese.

È in questa cornice che si inserisce la collaborazione tra Acli ed Emil Banca, nel cui passato troviamo radici comuni e nel cui presente c’è il desiderio di sostenere la natalità con iniziative che esprimano l’impegno condiviso nel promuovere uno sguardo positivo sul futuro demografico della nostra città.

Nasce così “Cinno”, una mascotte tutta bolognese, un salvadanaio a forma di orsetto, simbolo di infanzia e spensieratezza, che verrà donato a tutte le famiglie in cui è nato un bambino nell’ultimo anno, quando prenoteranno il proprio 730.

“Cinno” porta con sé alcuni regali per il nuovo nato: un voucher con uno sconto di 5€ per il 730, un coupon di 10€ che verranno accreditati da Emil Banca all’apertura di un libretto di risparmio 0-13 “Orizzonti”, un voucher per il prodotto assicurativo “Cresco & Lode” da parte di Vittoria Assicurazioni agenzia Artioli, un voucher donato da Acli provinciali per l’acquisto di una confezione di pannolini presso la Farmacia del Porto e un buono sconto offerto da questa Farmacia sui prodotti per l’infanzia.

Sono strumenti che guardano il presente e il futuro delle esigenze di questi bimbi e delle loro famiglie: in tale ottica, si inserisce un’ulteriore collaborazione tra Unione Sportiva Acli ed Emil Banca. Quest’ultima, infatti, contribuirà con una donazione al progetto “Borse Sport”, che da tempo l’Ente di promozione sportiva delle Acli porta avanti grazie al sostegno di diversi partner pubblici e privati. Lo sport è un prezioso strumento educativo e di inclusione e le “borse sport” contribuiscono da tre anni con successo al benessere psicofisico di tanti giovani che, altrimenti, non avrebbero accesso all’attività sportiva.

Parleremo di tutto questo durante una conferenza stampa che sarà in diretta Facebook dalla pagina delle Acli provinciali di Bologna APS (@acli.bologna) venerdì 23 aprile 2021 alle 12.30.

Partecipano:

Chiara Pazzaglia, Presidente provinciale delle Acli di Bologna

Daniele Ravaglia, Direttore Generale di Emil Banca

Simone Zucca, Direttore Caf Acli di Bologna

Filippo Diaco, Unione Sportiva Acli

Stefano Artioli, agente Vittoria Assicurazioni

Elisa Tassi, Farmacia del Porto

Cinno

Estraniati. Il regalo delle Acli di Bologna per il Primo Maggio.

Claudio Natali ci accompagna in un viaggio tra gli “estraniati” della nostra società. Sono lavoratori. Sono poveri, meno poveri. Sono immigrati. Sono tutti accomunati dall’aver lasciato indietro qualcosa, da un allontanamento: dal lavoro, dalle origini, dalla famiglia. Dodci riratti che ci accompagnano nella normalità di vite così distanti e, allo stesso tempo, così vicine alle nostre. Il regalo delle Acli per la nostra festa, quella di San Giuseppe Lavoratore.

ESTRANIATI_C_Natali