Bilancio di Missione Acli 2017

«Non uno strumento comunicativo, ma una restituzione alla comunità dell’impatto sociale dell’operato delle Acli, un momento di autovalutazione e un atto di trasparenza». Questo lo scopo dichiarato dal Presidente provinciale delle Acli di Bologna, Filippo Diaco, nel presentare il primo Bilancio di Missione: «Abbiamo valutato l’opportunità di precorrere i tempi della Riforma del Terzo Settore che, ci auguriamo, giungerà comunque a compimento, anche col nuovo Governo» afferma Diaco. Le Acli, d’altra parte «sostengono da sempre la necessità di operare con la massima trasparenza nei confronti della Città, per quanto riguarda non solo i finanziamenti pubblici e privati, che, per le Acli, sono modesti, visto che si sostengono grazie ai servizi di Caf e Patronato, ma soprattutto per quanto concerne la ricaduta che l’associazionismo e la promozione sociale hanno sulla comunità». Una piena realizzazione del principio di sussidiarietà, dunque, per le Acli di Bologna, reduci da un 2017 estremamente positivo: «Ci rendiamo conto» osserva Diaco «che il nostro marchio è riconoscibile soprattutto per i servizi fiscali e previdenziali, ma le Acli sono molto altro e desideriamo farci conoscere da più cittadini e cittadine possibile». Un 2017 ricco di collaborazioni per le Acli di Bologna, che ampliano notevolmente la propria rete di partner associativi, una trentina: «Le Associazioni tendono ad essere autoreferenziali. Le Acli desiderano, invece, aprirsi sempre di più alle altre Associazioni ed Enti, chiaramente laddove sussista un’adesione comune ai principi fondanti» osserva Diaco. 17 i Circoli, 80 i volontari più attivi, oltre 10.000 i soci di sistema, 7 i progetti principali, 100.000 le pratiche effettuate, una sessantina i dipendenti, un bilancio da 1.150.202 euro, in attivo: questi alcuni dei numeri delle Acli di Bologna, «di cui noi stessi siamo rimasti stupiti» osserva Diaco.

In concomitanza con la presentazione del Bilancio di Missione, il Caf Acli di Bologna rappresenterà la situazione reddituale, tramite la raccolta di dati statistici, di circa 40.000 bolognesi, quanti si sono rivolti in questo 2018, fino al 31 maggio, al Centro di Assistenza Fiscale per la denuncia dei redditi, il modello Isee ed altre partiche: «Siamo i primi ad avere elaborato già i dati 2018 sui redditi 2017» osserva Simone Zucca, Responsabile produzione del Caf Acli nazionale. Una buona base statistica, se si considera che si tratta di circa 1 bolognese su 10 già passato dal Caf Acli in questo 2018: «I dati evidenziano come persista il divario reddituale fra uomini e donne, più alto con l’abbassarsi dell’età» osserva Zucca. «In una città con un alto tasso di occupazione, la categoria più svantaggiata resta quella delle giovani donne, che hanno redditi bassi, nessun reddito o lavori precari» continua. «I pensionati sono, in media, più poveri dei lavoratori: il tema della rivalutazione delle pensioni ci interpella con urgenza, anche alla luce del carico di spese per l’assistenza che grava su di esse» aggiunge Filippo Diaco. Alte, infatti, le spese sanitarie pro capite e quelle che riguardano i contributi di colf e badanti: «in una città che invecchia, si rende fondamentale farci promotori presso le Istituzioni di proposte di sostegno economico e fiscale per le famiglie con un carico di cura significativo e per gli anziani» conclude il Presidente Filippo Diaco.

Parteciperanno l’Assessore al Bilancio Conte e il Presidente nazionale Acli, Roberto Rossini.

BM

 

Invito vernissage mostra Clarissa Falcone

Sabato 12 maggio alle 16.30 presso il Circolo Acli Karol Wojtyla di via Porrettana 76/3 a Casalecchio di Reno (loc. Croce) inaugura la personale di Clarissa Falcone “Ironia, fascino e contraddizioni del quotidiano”.

Introducono Elisabetta Lippi e Luca Garai.
A seguire, concerto di chitarra classica della musicista Galia Mastromatteo e letture del poeta Federico Cinti.
Piccolo aperitivo.
In allegato, l’invito.
0001 (45) 0002 (5)

Run for Mary

Una camminata non competitiva nella settimana dedicata alle celebrazioni della patrona di Bologna, la Madonna di San Luca. Nasce così la “Run for Mary”, un evento che coinvolgerà, domenica 6 maggio, in città gli sportivi, più e meno giovani. Il percorso si snoderà per circa 4 km tra le vie del centro. La partenza è prevista per le 18.30 in piazza del Nettuno, dove verrà posizionato un gazebo per le iscrizioni, mentre l’arrivo nel cortile dell’arcivescovado, dove sarà allestito un rinfresco per i partecipanti. A curare l’organizzazione della manifestazione è la società sportiva “Corri con noi”. La camminata è rivolta a tutti, giovani, anziani, famiglie, con una particolare attenzione a tutte quelle famiglie giovani non originarie di Bologna che non coltivano una devozione per la Madonna di San Luca. Si attendono per questa prima edizione tra i 350 e i 500 partecipanti. Sono stati coinvolti i principali enti di promozione sportiva attivi in città, come Csi, Uisp, Aics, Us Acli, che hanno condiviso l’iniziativa e si sono resi disponibili a sostenere e promuovere l’evento. L’obiettivo è quello di “favorire attraverso lo sport e la pratica di una camminata o di una corsa non competitiva un ulteriore momento di aggregazione di cittadini nei giorni solenni della presenza della venerata immagine della Madonna di San Luca”, ma anche quello di “sostenere il cosiddetto ‘terzo tempo’ incoraggiando un momento di convivialità e fraternità al termine della Run”.

run for mary

Quando il cuore batte

Mercoledì 2 maggio alle ore 18.00

Aula Lanfranchi della Facoltà di Veterinaria dell’Università degli Studi di Bologna

Via Tolara di Sopra, 50 – Ozzano dell’Emilia (BO)  

 

S. E. Mons. Matteo Zuppi

 

terrà l’incontro dal titolo «Quando il cuore batte»

organizzato dall’associazione «Vet for Africa» – Acli.

I seminari di Vet for Africa vengono realizzati con l’intento di sensibilizzare gli studenti ed il personale docente e non docente su temi di forte impatto sociale.

quando il cuore batte

Piccola guida all’invecchiamento attivo

Il 10 Maggio alle 16.30 al Circolo Acli del Fossolo, presso la parrocchia, un momento di incontro con geriatri e psicologi dell’invecchiamento. Potremo porre loro alcune domande su come aiutare al meglio i nostri anziani in difficoltà e, soprattutto, su come mantenere in forma mente e fisico, allenando la memoria, il cuore e… lo stomaco!
Ingresso libero.

fossolo

Presentazione volume “Storie di vita di migranti”

Il 19 aprile alle ore 17 presso la Libreria Mondadori Bookstore di via D’Azeglio 34 Le Acli di Bologna presentano il volume “Storie di vita di migranti. Uno sguardo al passato, al presente, al futuro. Un percorso di empowerment”. Edito da Franco Angeli grazie al contributo del prof. Michele La Rosa, già ordinario di Sociologia del Lavoro, e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, racchiude l’analisi di una ricerca qualitativa e quantitativa condotta da Ilenia Bianchi, Sebastiano Colangeli, Marilisa Moretti e Chiara Pazzaglia per le Acli di Bologna sul tema dell’empowerment in ambito lavorativo, come strumento di integrazione per i cittadini immigrati. Presenteremo i dati rilevati presso lo Sportello Immigrati del Patronato Acli Bologna sul tema del lavoro, in termini di progetto di vita, aderenza alle aspettative migratorie, stereotipi e inclusione sociale. Racconteremo le storie di vita raccolte e ne discuteremo con il Presidente provinciale delle Acli di Bologna Filippo Diaco, con il Presidente del Patronato Acli nazionale Emiliano Manfredonia, con l’Assessore del Comune di Bologna con delega al lavoro e terzo settore Marco Lombardo e con l’Arcivescovo Matteo Maria Zuppi. Modera il Direttore di Avvenire, Marco Tarquinio. Ingresso libero.

STORIE DI VITA

Al via la campagna fiscale 2018!

Da oggi, 8 Marzo 2018, è possibile, recandosi in uno degli Uffici delle Acli Service della Via Emilia, elaborare il proprio Modello 730.

Il Modello 730 2018 potrà essere presentato da tutti i percettori, nell’anno 2017, di un reddito di lavoro dipendente o di pensione.

La scadenza per la presentazione è il 23 Luglio 2018; gli eventuali importi a credito, o a debito, potranno essere riscossi o pagati con la busta paga di Luglio ovvero con il cedolino di pensione di Agosto.

Per prenotare un appuntamento e farsi assistere dall’Acli Service della Via Emilia, Società del Gruppo Caf Acli, basterà telefonare al n. 051 522066.

Vi aspettiamo!

Elenco Documentazione 730_2018